La notte in cui nacquero i desideri. Meditazione fotografica.

Una passeggiata emozionale nella natura presso il Parco di Lago di Martignano per passare dal de-siderare al progettare.

Il linguaggio della fotografia ci aiuterà a mettere insieme il cielo e la terra, ci farà riconoscere le nostre sensazioni ed emozioni, ci darà la possibilità di vederle sotto la luce delle stelle.

Utilizzeremo la fotografia e il movimento corporeo per esplorare il rapporto personale e di gruppo con la natura all’insegna della creatività.

Il laboratorio fa parte del percorso Meditazione con la fotografia nella natura, una serie di appuntamenti per vivere l’arteterapia all’aperto.

Locandina: La notte in cui nacquero i desideri. Meditazione fotografica.

Programma

6 luglio 2019. Ore 19.30

  • Accoglienza presso la sede del Nauticlub Martignano

Ore 20.00

  • Meditazione fotografica. Percorso guidato all’esplorazione delle forme della natura, mediante il linguaggio fotografico.

Ore 22.00

  • Verbalizzazione. Condivisione delle sensazioni e delle riflessioni sull’esperienza.

Ore 22.30

  • Cena e socializzazione.

Accompagnerà il percorso

Fabio Campanile, Photo Visual Empowerment.

Informazioni

Non sono richieste competenze specialistiche della tecnica fotografica, ma ciascun partecipante deve dotarsi di una fotocamera digitale. Va bene anche uno smartphone!
E’ consigliato un abbigliamento pratico, pantaloni lunghi e scarpe da trekking. Torcia elettrica. Per le fasi di rilassamento è consigliato un telo di piccole dimensioni.

Il percorso è riservato ad un massimo di 10 partecipanti.

Attività riservata ai Soci Muse Artiterapie. Il contributo di 20 euro (compresa quota associativa agevolata) va versato contestualmente all’iscrizione entro e non oltre il 5 luglio 2019. Per i Soci già iscritti il contributo è di 16 euro.

Prenotazione obbligatoria.

The following two tabs change content below.
facebook-profile-picture
L’Associazione culturale Muse Artiterapie nasce nel 2016 per promuovere lo sviluppo della mediazione artistica e delle artiterapie nell’ambito della cultura, dell’educazione e della società.